Womanhood

womanwoodChe le donne avessero invaso l’universo maschile era cosa nota, lo si vede ormai da parecchio tempo, non vi è luogo mediatico e non dove le donne non siano presenti, nei bar, nei negozi, negli uffici pubblici, e dopo in quelli prettamente maschili, trasmissioni calcistiche televisive e non che vedono siffatte femmine prodigarsi a dirigerle con la schiera di zerbini al seguito, e pensare che si sono sempre lamentate del proprio partner zerbino quando vedeva le partite di calcio in tv, aaah la coerenza femminile, questa sconosciuta! un momento.. ma è tutto normale! se si tratta di guadagnare e di far vedere di essere uguali perchè no? in fondo si potra sempre lamentarsi con gli zerbini! e poi basta lasciare loro a fare il lavoro sporco! che dire.. un film già visto! la vagifemminazi, dopo aver usurpato quasi tutti i settori prettamente maschili, guardandosi bene di lasciare posti come altiforni, miniera, autospurghi (etc etc) agli uomini, ha invaso quello televisivo e non solo.

Ora visto e considerato che nel mio precedente articolo parlavo della scomparsa del cult maschile, quale mossa migliore se non distruggere il maschile anche in questo ed esaltarne quello femminile?

..e cosi le vagifemminazi hanno pensato bene di farlo, e con la stessa metodica parrassita della vita reale, usare i miti maschili come un cavallo di troia, per entrare nei suoi ultimi intimi anfratti maschili per dissanguarlo ed ucciderlo dall’interno, in fondo, se hollywood è riuscita una volta a darci dei miti cult del maschile, adesso è ora non solo di distruggerli, ma di renderli più femminili!

Sono andato a vedere il film spiderman 2, che volete, almeno al cinema uno dice, vado a svagarmi un pò, e invece no..ne sono uscito disgustato! un film che abilmente riesce, come altri film ad esempio ironman 3, a rendere il protagonista insicuro dinanzi alle scelte da fare, debole, mutua caratteristiche prettamente adolescenziali maschili peggiori ed isterico come le donne, inoltre il protagonista, non solo mutua quel comportamento tipicamente femminile/zerbinaceo, ma addirittura si salva per ben 3 volte grazie alla donna, la quale lo tratta persino male (a parole ed a gesti) per tutta la durata del film.

Per fare un veloce confronto, tra lo spiderman odierno e quello di ieri guardate queste immagini:

old4old7old2

Spiderman è MASCHIO, UOMO, muscoloso e sicuro di se!

ora, guardate come è ridotto quello odierno:

zerbinman3 e medioman

zerbinman cellal cell

e che dire del detto: dietro una GRANDE donna, c’è un grande uomo?: zerbinfemminazi

La distruzione dei pochi idoli maschili, se non possibile eliminarli come hanno fatto per la tv, ha sempre ormai lo stesso modus operandi, dapprima si affianca una donna all’interprete, mentre si rende quest’ultimo sempre piu dai modi femminili, poi parte la partnership, inizialmente emotiva che da coraggio all’eroe, per poi porre la donna alla pari dell’eroe se non, addirittura, arrivare al punto di aiutarlo e quindi superarlo, non senza esaldandone le sue debolezze al pubblico, sanate dalla femminilità arrivata ad essere addirittura feroce e cattiva tanto quanto l’eroe, ormai ridotto a zerbino manipolato al servizio della bella di turno grazie a womanwood!

Lo schifo più totale che trasuda da questa manipolazione mediatica non è visibile a tutti, ma vi invito a guardarlo con occhi critici, potrei fare una lista dei momenti salienti in cui il “maschietto ragno” viene distrutto della sua atavica maschilità, nei suoi tipici tratti maschili eroici, dall’inizio alla fine, dove mutua tutti i comportamenti non grati al femminile, ad esempio ne cito alcuni:

Inizialmente peter parker era un ragazzo tipico americano degli anni 60, oggi? assomiglia ad un qualsiasi zerbino unban style che potete vedere nelle maggiori città! guardate coi vostri occhi chi era Peter Parker negli anni ’60:

peter parkerPeter era un ragazzo, sorridente, serio, ora, nuovo vecchio

guardate come è ridotto peter oggi! prima un ragazzetto che ancora conserva un poco di maschile, osservate la postura ben eretta, in confronto all’ultimo, addirittura col capo chino! da notare le parti basse ben all

ombra! mentre prima si vedeva il pacco bene in molti fumetti! L’isteria, il giocare col pericolo anzichè affrontarlo come faceva nei film precedenti, usare il cellulare mentre si è al centro dell’azione per telefonare alla lei di turno, tutto il film è una critica ai lati maschili, per distruggerne la storica figura maschile quali il coraggio ed i valori!

Nel film, zerbinman2 sembra giocare coi si love youuoi poteri, e non più gestirli con responsabilità – come lo zio gli disse in punto di morte –  ad esempio, se i graffitari sono giustamente demonizzati per il loro scempio verso le beltà artistiche, ebbene il film non risparmia neanche questo, facendo vedere la scritta “i love you” fatta di ragnatela sul famoso ponte del film, oppure sottolineare il gesto di zerbinman2 nel non voler mettere in pericolo la belloccia, attaccandola con la ragnatela al cofano dell’auto della cofanopolizia, e vedere lei, successivamente, che si libera dalla morsa della ragnatela con una limetta per unghia!! e redarguirlo in seguito di essere un uomo dai comportamenti cavernicoli!  oppure vedere lei che si rende indipendente emotivamente dal superzerbino arrivando a dire quanto sia eccitante andarsene a studiare a Oxford (anzichè stare con l’eroe!), oppure per la prima volta, sentir dire Peter al suo amico della Oscorp che, a parer suo, spiderman potrebbe essere un uomo o UNA DONNA (gender equality served!) oppure questa ancora più sottile, far vedere come l’uomo medio, l’uomo qualunque, deriso e invisibile alle donne, senza carattere, tenuto a lavorare nel giorno del suo compleanno, divenire il cattivo di turno, una parodia rivolta a tutti gli uomini qualunque, che da frustrati potrebbero diventare pericolosi! FEMMINICIDIO! rimarcata da un altro punto, quando spiderman viene scaricato dalla bella femminazi, dopo che lui in lacrime le spiega che non può perdere anche lei ed avendolo anche promesso al padre, la segue ogni giorno almeno una volta, per poi successivamente rivelarglielo, della serie; anche i supereroi possono essere degli stalker!oppure rimarcargli come lui sia stato il spiderwomansecondo in graduatoria negli studi e lei la prima!oppure.. ma andate! andate a vederlo con occhi critici e vedrete!

Troverete questo stesso sistema in tutti i più recenti film di eroi maschili, ad esempio ironman3 (irondoormat 3 sarebbe più plausibile!) dove Stark viene letteralmente preso emotivamente (e non) per le palle dalla lei di turno ed arrivare a mollare tutto per lei!

Un cordiale Vaffanculo a Womanhood, dove la parola “THE END” è incompleta: “OF MEN” sarebbe da aggiungere, forgiare gli zerbini supereroi del futuro, oggi!

p.s.: a quando SPIDERWOMAN? sicuramente presto!  scommettiamo?

Annunci

3 risposte a "Womanhood"

  1. Già, mi sento sempre più come l’ultimo dei moicani. Anche nel mio libretto ho riportato alcuni esempi che dimostrano quanto siano assurdi gli scenari che vogliono collocare la donna in posizioni di prevalenza nel confronti del maschio. Per l’appunto avevo preso come esempio quella pubblicità di una nota marca di benzina che vedeva il cronista chiedere ai clienti che venivano a rifornirsi(un uomo ed una donna, sempre per sta cazzo di parcondition), il motivo per cui la preferivano rispetto alle altre, e stranamente si vedeva rispondere con affermazioni di tipo tecnico dalla donna, mentre le affermazioni più banali, come la raccolta a punti, venivano attribuite al maschio. Ovviamente queste sono manifestazioni di soggetti che sanno di essere in difetto e quindi inferiori nei nostri confronti, ma tant’è che come dicevo sempre nel mio libretto, siamo arrivati al punto che se fai questo tipo di pubblicità non rischi nulla, se ne fai un altra, dove vorresti evidenziare la naturale mascolinità dell’UOMO si rischia di perderci la faccia e anche il capitale investito:vedi ministro Carfagna e movimenti femministi.
    Qualche soluzione per svegliare le coscienze ci deve pur essere e dobbiamo trovarla prima che sia troppo tardi.

  2. Questo è un link dove sono intervenuto. Praticamente sono sceso nell’arena, ve lo lascio nel caso voleste cimentarvi anche voi. Forse attaccare questi soggetti insicuri che si credono UOMINI, ma che in realtà sono solo delle marionette al servizio del potere femminile può aiutarli a svegliarli. Non avremo degli UOMINI comunque, ma ci sarà qualcuno in meno dalla loro parte.

    http://www.fanpage.it/femminicidio-e-maschilismo-cominciamo-dal-linguaggio/?fb_comment_id=fbc_467082913368043_620072238069109_620072238069109#f21a2d402

..scrivi pure la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...