Il sesso debole: L’uomo!

cenerentola-single-principe-sfigatoche bella visione.. il principe azzurro e la sua principessa, si promettono eterno amore.. tuttavia, se si pensa che il 99% di tutta la popolazione femminile ovunque sulla Terra, ma soprattutto in occidente, siano delle principessine fighe dedite al proprio uomo, si cade in un clamoroso errore, in quanto la propensione per la maggior parte degli uomini a credere che esista la propria anima gemella, sensuale e angelica, è la reale causa di molta sofferenza maschile.

Dite la verità, quante volte ci abbiamo riso sopra? quante volte abbiamo irriso le femminazi per questa loro puerile, irrazionale visione dell’uomo medio?

Ridiamo a queste fantasie, perché sappiamo che questo etereo, immaginario archetipo maschile che le donne sognano di incontrare, è ben lontano dall’uomo reale, dai suoi bisogni e dai suoi desideri, sopratutto dalle sue necessità sessuali, ridiamo perché la loro visione dell’uomo ideale è così drammaticamente opposta alla realtà in termini di come la mente maschile opera, che noi lo intendiamo come la puerile irrazionale aspettativa di donne non conscie della realtà; Tuttavia, in tale visione, c’è anche l’altro lato della medaglia, ovvero la visione maschile zerbinacea di colui che vuole salvare la principessa e pensa che lei lo renderà felice per tutta la vita!

Tutte le civiltà sociali hanno beneficiato di una quasi illimitata capacità deduttiva maschile, la capacità di vedere l’invisibile è un segno distintivo dell’uomo, e la civiltà per come la conosciamo che lo esige, testare costantemente il limiti degli uomini, ed esercitare su di loro una pressione costante per promuovere i cambiamenti necessari che il progresso richiede.

il singolo uomo, inteso quindi come singolo individuo, non è considerato dalle società,  gli uomini infatti non sono considerati individualmente, bensì come una totalità, e tale totalità di uomini è necessaria affinchè vi sia il progresso dettato dal capitalismo, pertanto il singolo uomo, se non in grado di uniformarsi alla totalità degli uomini e, quindi, produrre per la società, semplicemente non esiste.

Ecco quindi che tutti coloro che, in quanto uomini e non zerbini, pongono in essere una disobbedienza sociale, non ottemperando ai dictats della società in cui vivono, non vedono riconosciuti i loro diritti umani, questo  semplicemente perchè, per la società, l’uomo inteso come singolo individuo, non esiste, egli è totalmente invisibile per le donne ed inesistente per la società se non abdica ad esserne schiavo come forza lavoro/scientifica/consumistica etc etc.

Nei primi mesi di vita, sostanzialmente nulla si differenzia nell’educazione infantile per il bambino e per la bambina, ma già dopo i primi anni, le mamme usano diversi metodi per istruire i bambini, invogliandoli con giochi prettamente maschili, a quello che dovranno fare da grandi, ovvero essere intelligenti ed utili per la società, giocando col pallone, con le pistole laser, con i lego etc, viene manipolata la loro esistenza per il bene sociale, affinche da grandi trovino normale fare determinate cose, che le donne, appunto, insegnano loro come prettamente maschili!

Per avvallare questa mia tesi, vi invito a riflettere chi, da sempre, gestisce i bambini e le bambine dalla nasciata, le donne, appunto, esse usano delle tecniche di manipolazione emotiva, messa in atto da parole e ricompense fatte di ricatti o parole dolci, premiazioni di sorrisi per quando il bambino fa quello che la mamma dice e cosi via, tutto cio, senza alcun dubbio, forgerà i nuovi uomini adulti in schiavi sociali, ben lieti di lavorare per tutti, e lo sentira non solo normale ma anche come valutazione di sè, un uomo senza lavoro è un uomo finito, invisibile, inesistente.

e per le bambine? tramite le bambole ed i giochi prettamente femminili, le donne istruiscono le bambine all’arte della manipolazione emotiva, non a caso emulano i comportamenti della mamma e fanno fare a ken tutto quello che barbie desidera, più tardi questo le renderà capaci di interpretare le emozioni maschili e della ovvia manipolazione emotiva per trarne tutti i giovamenti che questo comporta, consapevole inoltre che tutti i lavori e gli impieghi pesanti siano roba da maschi e lei, grazie alle leggi ed alla vulva, domanderà privilegi in quanto donna.

da questo si desumono molte verità sempre celate, dal perchè si ha figa se si dispone di un potere economico o del potere attrattivo o meglio entrambi, oppure se si è dei medioman – degli uomini qualunque –  e non si possiede tali poteri o altri che io reputo prettamente femminili.

Ora, voi capite perchè valori come eroismo, altruismo, essere buoni con gli altri, siano cazzate oggi perchè siete grandi, ma cercate di recepire bene quanto scrivo, le donne in pratica creano emotivamente i nuovi zerbini eunuchi schiavi che servono al sistema capitalistico per prosperare!

Ecco perchè nelle istituzioni non ci sono reazionari, non ci sono illuministi, etc etc, ma solo zerbini e/o uomini scaltri che hanno mutuato il modus operandi delle donne, ovvero la manipolazione emotiva posta in essere con l’arte oratoria, dove trova la sua massima espressione nelle relazioni umane e nella politica.

ecco perchè gli uomini buoni, bravi e ligi al proprio dovere stoico sono trattati da schiavi e cornificati, mentre quelli piu stronzi, e quindi bravi nella manipolazione emotiva, sono fighi.
ecco perchè le donne amano conversare ore ed ore fra loro, ecco perchè c’è l’aumento delle lesbiche,
ecco perchè in sostanza, se non sei stronzo, sei semplicemente ai piedi della scala sociale, sei uno zerbino schiavo utile al sistema.

Ora.. come può la società che, ricordo, è comandata da zerbini effemminati capitalisti, imporre agli zerbini ed agli uomini di lavorare come schiavi? come può la società cambiare gli uomini a seconda delle sue mutevoli capitalistiche aspettative?

CON LE DONNE!

Esse rappresentano “la polizia” del sistema capitalistico, brave nella manipolazione affettiva e madri dei nuovi schiavi, sanno imporre il loro volere che apprendono dal capitalismo consumistico, imponendo ad essi mode, come comportarsi, cosa sia fico o no, il brand di auto più cool, il locale più in etc etc, oltre che esserne i ponti per depredare il maschile del suo tempo, dei suoi averi, dei suoi soldi, e dei suoi figli.

Concludendo, se ancora credete di essere voi uomini il sesso forte, siete semplicemente degli idioti manipolati oppure degli stronzi che mutuano dalle donne l’empatia necessaria per prendere tutti per il culo.

Gli uomini intelligenti che sono consci della situazione? i medioman? gli uomini qualunque? semplicemente.. non esistono! ma state pur certi che, per le donne ed il sistema dominante, esiste babbo natale, la befana, il principe azzurro e peter pan!

Annunci

2 risposte a "Il sesso debole: L’uomo!"

  1. “un uomo senza lavoro è un uomo finito”, non sai quanto la posso capire questa frase, io spero che qualsiasi direzione prenderà la qm, in futuro questa condanna possa finire per l’uomo, anche perché dall’altra parte c’è qualcuno che due gambe e due braccia ce l’ha, qualcuno che si cacca posti di lavoro e potere economico, ma di sposare un disoccupato nemmeno se lo sogna,….. Forse ha ragione Barnart, il disoccupato per loro, e come una sfregiato, se non gli offri protezione non esisti per loro, proprio come per il sistema, ciao bell’articolo.

..scrivi pure la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...