Nazifemminismo e Capitalismo

nazifemminismoIl primo razzista che conosciamo è stato Dio.. voi direte cosa voglia intendere.. di certo si sa che sia stato lui a creare le razze! ma allora a cosa si deve questa disparità? semplice.. è il genere umano stesso che ha voluto odiare se stesso per uno stupido senso di superiorità infondato, per egoismo, per ignoranza, per prevaricazione.

Dio ha creato le razze per altri scopi, uno elementale è che tali differenti caratteristiche psicosomatiche possano dar modo, al genere umano, di vivere in ambienti ostili per altre razze, tuttavia le razze hanno generato tutta la diversità che vediamo ogni giorno e tutto quel patrimonio storico umano che altrimenti sarebbe un mero pastone insapore, anche in natura, esiste tali differenze, tutte foriere di interesse e con le sue peculiarità altrove non riscontrabili, ciò ci rende unici e preziosi, l’uno verso l’altro, ma allo stesso tempo, complementari.

Questo bilanciamento fa parte della natura stessa delle cose, è il genere umano che ne ha distorto il primario significato e importanza, dandone una eccezione negativa nella per innumerevoli futili stupide ragioni.   Ora, perchè sono partito da cosi lontano per confutare la mia seguente opinione, per un motivo molto semplice, non si può migliorare se stessi se non si accetta l’altro per la propria identità, ed è questo che i vari “ismi” di natura umana hanno negato durante i secoli, generando tutta una serie di nefandezze per promuovere la propria supremazia egoistica A SCAPITO DEGLI ALTRI!

Il femminismo, socialmente parlando, può essere giusto, ma naturalmente non lo è! in natura la donna deve essere complementare all’uomo, anatomicamente preposta per il suo compito non deve cercare di somigliare all’uomo e/o spodestarne la sua entità maschile per promuoverne la supremazia biologica, questo è stato ed è un ulteriore conferma storica che il genere umano ha sbagliato e continua a sbagliare.   La donna non deve dimostrare nulla all’uomo, in quanto è preziosa per quello che è, esattamente come tutto ciò che ci circonda, denigrare il proprio “iO” femminile per somigliare all’uomo equivale ad un inesorabile autogol, cosi come colpevolizzare il maschile di colpe non sue ma solo per appartenenza di genere.

I valori sociali, il rispetto della PERSONA UMANA prescinde dal fatto che si abbia un pene o una vagina, si sia neri o gialli etc etc, tuttavia la diversità di genere, anzichè vista come necessaria complementarietà, cosi come siano giuste tutte le diverse razze umane, viene oggi ripudiata per promuovere una equità sotto tutti i punti di vista, tutto ciò oltre che essere innaturale, genera sicuramente la fine della stessa società che conosciamo e delle varie razze, etnie, in un melting pot globale dove non ci sarà più spazio per le differenze, dove tutti verremo fagocitati per essere uguali, senza entità bandiere, facili da gestire da parte di pochi potenti.   Io sono razzista! e credo che ogni popolo debba avere il diritto di stare a casa propria senza andare da altre parti dove, inevitabilmente, perde la propria identità umana, i propri valori, e tutto quanto rende tipico una razza rispetto all’altra, quindi l’accezione non è sicuramente negativa come la si vuol vedere, diversamente andate in chiesa e date del razzista a DIO!

Io credo che il vero razzista sia il Capitalismo che vuole la distruzione delle razze, delle loro nazioni e dei loro valori sociali tramite la globalizzazione che servirà, in futuro, ad avere una sola razza bastarda, priva di valori sociali, culturali e nazionali tipici in modo da essere controllata più facilmente dai padroni del mondo (vgs. NWO) e di questo ne vediamo pian piano gli effetti, anche se facciamo passare il tutto come inevitabile, prima si andava in una nazione X per assaporare il loro stile di vita, apprendere le loro diverse culture, i loro diversi modi di pensare, tutto ciò arricchiva chi aveva tale privilegio, oggi rischi di sentirti chiamare “ueee cumpà” a nairobi come a Tokio, tutto si è globalizzato, si perdono le culture e le entità tipiche dei popoli.. tutto ciò grazie all’impoverimento sistematico dei popoli, privato delle risorse ovviamente costretto ad emigrare, un totale genocidio delle razze da parte dei veri razzisti: I promotori del Capitalismo globale, gli stessi che hanno voluto la distruzione della famiglia, perno sociale globale per il mero profitto.

Oggi siamo controllati, sanno cosa mangiamo (tessere della coop/pam/etc che lincano i nostri dati alla merce che mangiamo) sanno quanto spendiamo (carte di credito C.c. etc etc) sanno dove andiamo (telepass/telecamere/gps) dove passiamo le vacanze tutto! e noi non ci accorgiamo di nulla, neanche che il nostro vicino di casa si chiama Abdul e non più mario, questo processo è già in corso da anni ma per tutti è normale anzi.. paghiamo per farci controllare! paghiamo per distruggere la nostra e le altre razze, troviamo normale dare un euro per un bimbo in africa ma ripudiamo un bicchiere di zucchero alla nostra vicina che non arriva a fine mese.

nazifemmminismoOra, questo sistema globale ha generato la gabbia in cui viviamo ed ha promosso il nazifemminismo in quanto le donne muovono fiumi di danaro, gli uomini servono solo come animali da soma, come schiavi, esse, le donne, non comprendono che perseguire i dettami deviati che promuovono le porterà non solo a perdere la propria identità, ma alla distruzione delle società per come le conoscevamo ed a perdere quel potere che era proprio della loro femminilità, una volta che l’uomo avrà imparato a badare alla propria casa, alla propria vita, senza dipendere da una donna, si avrà il rovesciamento del matriarcato attuale, e questo segnerà la sconfitta del sesso femminile esattamente come l’emigrazione di massa estinguerà le razze, essa verrà quindi avvilita, asservita e resa schiava delle sue voglie e verrà visto come semplice strumento per una sessualità fugace e senza impegni, con inevitabile calo delle nascite e la successiva estinzione della propria etnia di appartenenza, tutto ciò è possibile vederlo oggi, dove nel nostro paese pululano le zitelle e le molte divorziate, cosi come molti uomini non avranno la fortuna di essere padri e nonni e dove la natalità è praticamente a ZERO se non grazie alla maternità indovinate di chi? delle extracomunitarie.. come vedete il tutto incastra alla perfezione nel piano globale criminoso del genocidio delle razze.

” Per fare una guerra non servono le armi, basta fare in modo che le persone perdano la voglia di vivere!”

Grazie a questa deviata e pilotata visione di indipendenza, lontana dalla naturale collocazione umana vige un chaos che porterà all’egemonia delle razze, alla distruzione delle razze deboli ed all’esaltazione dei pochi potenti che conserveranno il potere, esattamente come disse Hitler:   “Le razze schiave erano ritenute meno meritevoli di esistere rispetto alle razze dominanti. Da qui la contrapposizione tra la “razza eletta” (di stirpe germanica, “Herrenmensch”) e le razze inferiori (“Untermenschen”) il cui còmpito era quello di occuparsi dei lavori pesanti a tutto beneficio della classe dominante[8]. In particolare, se una razza dominante necessitava di “spazio vitale” (“Lebensraum”), si riteneva avesse il diritto di prenderlo e di eliminare o ridurre in schiavitù le razze schiave indigene. Come conseguenza, le razze senza una patria venivano definite “razze parassite”: più gli appartenenti a una razza parassitaria erano ricchi e più virulento era considerato il parassitismo[9]. Una “razza dominante” poteva quindi, secondo la dottrina nazista, rafforzarsi facilmente eliminando le “razze parassitarie” dalla propria patria, addirittura interi popoli, che si ritenevano essere – stando alle parole di Hitler medesimo nel suo “Mein Kampf” – “…Parassiti e bastardi, indegni di vivere)”  [fonte: Wikipedia]

femminaziAllo stesso modo, le femminazi odierne ritengono giusto prendersi i propri spazi e diritti usurpando quelli maschili, denigrandolo e addossandogli la colpa, semplicemente per il fatto che esse hanno una vagina e non per meriti e/o contribuendo con gli uomini, per gli uomini e per l’umanità, al benessere sociale, ma per un semplice tornaconto egoista con metodiche naziste.   ecco che quindi, come ritengo che sia consono il neologismo “Nazifemminismo”, suggerisco quindi a tutti gli uomini di combattere, con tutte le proprie forze, queste nazifemministe asservite al potere Capitalista, oppure prepararsi ad imparare a salutarle in futuro come si confà:

HEIL VAGINA!

Annunci

2 risposte a "Nazifemminismo e Capitalismo"

..scrivi pure la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...