I maschi Beta

Tanti maschi beta si nutrono di vaporose illusioni sulla natura sessuale femminile.. viene da chiedersi il perchè di queste masturbazioni mentali.. A mio parere, questo si evince dal fatto che – sostanzialmente – i maschi beta sono dei “monogami”, inclini alle visioni tradizionalistiche tra uomo-donna, sono degli zerbini, dei principi azzurri che sono sempre disponibili a santificare le donne, anche per il loro eventuale comportamento scorretto, dipingendolo di tonalità rosa per diminuirne il ferale aspetto che avrebbe se provenisse da un qualsiasi uomo, offrendo contemporaneamente il loro appoggio incondizionato persino quando queste accusino gli uomini di commettere una sequela di misfatti banali e/o simili.

Sono qui per offrire quella che credo sia la visione dell’insieme più evidente di questa involuzione maschile, ovvero che i maschi beta sono raramente in grado di assistere al peggio delle donne.

Mettetevi nei panni del maschio beta tipico italiano. ha passato un bel pezzo della sua leggiadra adolescenza leggendo “il tromba” ed altri giornalettini vari,persino postalmarket – sezione intimo femminile, sotto il materasso aveva collezioni di playboy ed affini, nei primi computers con monitors a fosfori verdi, si masturbavano dinanzi alle prime apparizioni sessuali e trucide che vedevano nei video games, anche se rigorosamente in inglese, andavano al bagno masturbandosi pensando alla proffe o alla figa della classe che manco se li cagava di striscio, insomma.. ci siamo capiti.. tutto questo era in buona sostanza, un accettabile sostituto della vagina, e si struggevano per le donne, pensando a loro come se stessero su una nuvola di candida ed indubbia purezza.

E cosi, il ragazzotto beta tipico italiano, vedeva le donne sempre da lontano, la sua immaginazione era libera di riempire febbrilmente le lacune con le ipotesi più piacevoli, piu’ maiale e perverse, che vedevano destinatarie le sue “dreamgirls”, e quando raramente gli capitava la possibilità di parlare con una di queste, era così gentile e serio come un santo, con parlare stentato e con una chiacchera nevvero, educata, egli non sapeva il come, il dove, il quanto ed il perchè.. chi siamo, dove andiamo.. un fiorino!

Più tardi, di solito alle medie, percorre la sua discutibile esistenza relazionale attraverso difficili interazioni sociali con le “tipe” di turno – piu o meno belle – la maggior parte di queste “relazioni” tuttavia, finiscono nel vederlo SFRUTTATO per richieste di favori di vario genere ed USATO come spugna emotiva nei momenti di bisogno.

Tutte queste ragazze sono estremamente gentili con lui – anche se in maniera superficiale – perché, dopo tutto, fa comodo avere qualcuno che sia presente e ti risolve i guai (Teorema docet), insomma.. alle ragazze piacciono le attenzioni che i maschi beta sono disposti sempre a donargli, fintanto che queste – ovviamente – restino attenzioni platoniche, focalizzate alle loro esigenze di sfruttamento della situescion ed ad alimentare il loro spropositato ego (in parole povere: niente sesso), il che ci aiuta finalmente a riconoscere le motivazioni delle meccaniche che si celano dietro la tanto paventata amicizia possibile tra uomo e donna!

Naturalmente, queste ragazze non parlano mai della loro reale vita sessuale e delle proprie aspirazioni piu’ segrete con i maschi beta, non gli rivelano mai cosa succede veramente “dietro le porte (gambe n.d.h.)chiuse”. Contrariamente a quanto si dice in giro, a quanto le ragazze affermano o che dicono i media, i maschi beta raramente sentono confessarsi storie piccanti e i desideri sessuali dalle ragazze del loro gruppo, quello che spesso si sentono chiedere, invece, sono le richieste di aiuto per tesine, che sono i migliori amici che hanno, richieste per passaggi in auto, per ingressi in locali, per cene, per viaggi, per pagare le bevute, regali e cazzate varie.

Comunque, a causa di più di una combinazione di fortuna e di tempistica, piuttosto che per unoo sforzo impetuoso o per il suo fascino, il maschio beta inoffensivo può trovarsi una ragazza, solitamente di medio/basso livello attrattivo, che lo tratta bene, e che sicuramente lo sfrutta meno ed in maniera piu’ sincera delle varie troiette che glielo facevano diventare duro solo per poi sfruttarlo a dovere!… e pensare che per questa prima relazione con una tipa media, ha dovuto corteggiare per mesi e mesi, facendo mille favori, svegliandosi la notte per lei, offrendo litri e litri di succo di ananas e/o birra, ingressi vari al cinema, in discoteca.. TUTTO! aspettando pazientemente che lei si rendesse finalmente, disponibile! (se solo sapesse che qualche alfa prima di lui l’ha scopata per molto meno..)

Per questi motivi, il maschio beta interpreta “il tirarsela” come prova che la donna, contrariamente alla maialaggine maschile, sia qualcosa di sublime, di puro, di divino, con una santità e bontà a tutto tondo!

Alla fine, il maschio beta si sposa, e la sua mancanza di esperienza – leggasi il conoscere veramente le donne – ha coltivato in lui una forte incapacità di leggere i segnali delle donne, il che lo porta a volte nella beata ignoranza in cui l’infedeltà della moglie può nascondersi per anni e anni senza farsi notare, e spesso succede che un bel giorno:

Sorpresa! Ho un documento di divorzio! fai le valige e smamma da casa tua,nella quale verrà ad abitare il vicino, molto piu’ figo e prestante di te! e non dimenticare di pagarmi gli alimenti e di continuare a pagare il mutuo della casa!”.

Per lo più, però, egli fluttua attraverso il suo matrimonio, pensando sempre che sua moglie sia meglio di lui, penserà a quanto ci sia di più peggio verso se stesso, dovrà sorbire quindi tutte le diatribe familiari e abdicare sempre al mea culpa, vedendo la vagina di tanto in tanto, a seconda di come si sia comportato nei confronti della moglie, perché questo è proprio quello che gli uomini sposati sono tenuti a fare quando una donna è tutt’altro che felice: prendersi le colpe. Le donne sono il sesso debole, dopotutto.

Quindi, vedete, in ultima analisi, è molto probabile che, a causa dell’ignoranza, dell’inesperienza, la venerazione ad oltranza del femminile, l’indulgenza riflessiva delle motivazioni delle donne, la sua ingenuità, porterà il maschio beta ad avere una visione distorta e falsata, oltre che ristretta, della maggior parte, se non la totalità, delle donne.

Il maschio beta non è a conoscenza di ciò che Tyler Durden definì:”La società segreta” delle donne. Non vi è mai stato invitato, e non ha mai avuto conoscenza del viavai continuo che imperversava nella “società segreta” di ogni donna nella sua vita; Vive in un mondo astratto e lo guarda con uno spioncino, estasiato dalle meraviglie che si trovano al di là, nel mondo delle donne, delle loro vere ambizioni, sessuali e non, per quanto gli riguarda quindi, le donne non fanno molto sesso, sono molto gentili ed educate nella maggioranza dei casi e passano il loro tempo a studiare, dipingere, fare shopping o parlare con le amiche di storie romantiche.

Il maschio beta pone le donne sul piedistallo perché tutte le donne non lo hanno degnato di mostrargli il loro vero mondo sessuale o non può sopportare l’idea contraria, affermando e consolidando, in questa maniera,  il suo ruolo beta.

Laddove l’alpha si diverte danzando e intinguendo il biscotto nel dolceamaro orifizio vaginale, il beta si domanda se fosse mai possibile l’ardire di cotale ipotesi meschina e fallica nei confronti di cotanta aurea bontà femminile!  (Sic!)

Per quanto riguarda le donne, quelle poche che non hanno vissuto l’emozione del maschio alfa, spesso preferiscono non darla via piuttosto che darla per diletto ad un beta, questo per tutta una serie di situazioni che abbiamo visto in precedenza, ma anche perchè una donna è sempre consapevole della precarietà della sua reputazione, e questo vale doppio in paesini del cavolo o dove la religione oscura ed impone il suo veto sulla logica sociale e sui naturali istinti umani.

I mondi alfa e beta sono quasi come separati e distinti ora come lo sono stati fin dagli albori della vita urbana, in forma anonima, anche se grazie ad internet tutto questo sta cambiando, se il beta avesse l’esperienza dell’alfa, la sua mente salterebbe letteralmente in aria, il suo mondo interiore sarebbe distrutto, la sua visione della donna rasa al suolo. Fuori dall’occhio clinico della società ipocrita, e dotato della bellezza e/o del potere necessaria a pagare il prezzo di ingresso, la libido femminile è selvaggia, insaziabile, grossolana, degradata! spesso disposta a cedere ai saccheggi sessuali più vili (fate un giro sui vari siti porno che conoscete, specialmente quelli amatoriali!), urlano di piacere con tanto di entusiasmo ad ogni violazione dei propri orifizi.

Le donne più dolci, diponibili di giorno nei luoghi piu’ disparati, dal volto più che innocente, donne in giacca e cravatta pudiche che si incontrano ovunque, scatenano l’inferno vaginale tra le braccia degli amanti alfa, godendo di amplessi gloriosi con gli uomini dominanti che spesso se le scambiano tra loro come figurine panini, che si fanno scopare negli sgabuzzini al lavoro, mentre sospirano il perdono verso il loro fidanzato, indossano calze a rete per gli amanti, ai quali – ridacchiando – sospirano sottovoce all’orecchio del pericolo di essere scoperti, pensando al marito a casa che non le trattava come si deve mentre vengono montate in maniera selvaggia dal tipo di turno che se la sta ANA..lizzando a dovere.

I maschi Beta non vedranno mai questo mondo, per loro semplicemente non esiste, e questo è esattamente quello che le donne vogliono che sia.

Annunci

Una risposta a "I maschi Beta"

..scrivi pure la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...